Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

ROBA DA COVID

Pubblicato su da Distretto.1ee.santacristina.Paolo Cenci

ROBA DA COVID

Il 2020 contrassegnato dall’epidemia di Covid ha condizionato negativamente non solo la vita sociale, il lavoro e l’economia ma anche la nostra attività venatoria. Non aver potuto fare i censimenti ci ha privato non solo di quattro magnifiche giornate da passare insieme ma soprattutto di quell’elemento di verifica che è il fondamento della gestione. Senza i dati dei censimenti le assegnazioni sono state attribuite nelle quantità dell’anno precedente, con la differenza che, per i distretti come il nostro, che avevano fatto un piano di abbattimento attorno al 60% sono stati assegnati il 10% di capi in meno.

Come se non bastasse la Regione e le Associazioni Venatorie si sono dilettate argomentando a lungo su preaperture a tortore o quaglie e sulle varianti relative alla caccia al cinghiale. Hanno perso tempo senza riflettere che a metà giugno doveva iniziare la Caccia di Selezione al Capriolo. L’approvazione del Calendario Venatorio è slittata e con essa anche la nostra apertura. Ci hanno fatto iniziare l’8 luglio facendoci perdere un mese che è il migliore di tutto il periodo estivo.

Questo è un evidente segnale di quanto la nostra categoria non sia apprezzata nè rispettata.

Noi che siamo l’esempio della corretta gestione e dovremmo essere imitati dalle altre forme di caccia non solo non siamo né considerati e rispettati ma molte volte veniamo visti come un problema in più.

La conferma della considerazione che hanno di noi le Istituzioni è riscontrabile in quanto è avvenuto a  luglio, quando la Regione ha deciso che si doveva trasformare la Z.R.C. di Montelabate in A.F.V. Sapevo che era stata fatta da tempo una richiesta in tal senso ma non mi sarei mai aspettato che nel pieno dell’attività venatoria, senza alcun preavviso venissero sottratti al Distretto ettari di territorio con una sottozona, tra l’altro attrezzata con una piccola altana, già assegnata a un cacciatore.

Né una Mail nemmeno un SMS, l’ho saputo per caso. Ho chiamato incredulo l’ATC e mi hanno confermato.

Per allestire un distretto ci vuole tanto lavoro. Trovare i migliori punti di censimento, i punti sparo, i posti auto. Poi schede resoconti relazioni e organizzare questo e quello. Ti chiamano dalla Regione che devi rifare tutto con Google Earth. Una settimana per capire come funziona, poi la sera, le ore dopo cena per rimpostare tutto. Poi c’è da fare il Gestionale, non solo per te ma devi farlo fare a tutto il Distretto e tutti a fare lo Spid.

Nel Gestionale devi compilare la scheda, inserire le foto, nei tempi giusti e poi le foto delle mandibole per tutti i versi ma devi ancora comunque fare il cartaceo per l’ATC.

Gli obblighi li abbiamo tutti, ma solo noi. Se ti fanno perdere un mese di caccia tutto va bene, non frega niente a nessuno. Ti tolgono le zone assegnate a gestione iniziata e neanche ti avvertono.

Bene. Andiamo avanti così.

Leggi i commenti